salva_btn

Lazio

Piazza di Spagna

Piazza di Spagna è una delle più caratteristiche piazze di Roma. Il suo nome deriva dal palazzo dell’antica ambasciata di Spagna presso la S. Sede. Di fronte si trova la monumentale Scalinata della Trinità dei Monti con 137 gradini. Fu opera di Francesco de Sanctis e A. Specchi. Al centro della piazza si trova la fontana di Pietro Bernini che viene chiamata dai romani la Barcaccia.

Sulla destra sorge la colonna dell’Immacolata eretta da Pio IX e il fondo della piazza è chiuso dal Palazzo di Propaganda Fideopera del Bernini mentre la movimentata facciata su via di Propaganda Fide è del Borromini.

Torna su

Fontana di Trevi

La fontana è appoggiata alla facciata del palazzo dei Duchi di Poli, venne costruita su commissione di Clemente XII da Nicola Salvi il quale si ispirò ad un disegno del Bernini.

Oltre ad essere molto famosa è una fantastica scena architettonica dominata dalla nicchia centrale dove si trova la statua del Nettuno sulla biga trainata da cavalli marini, guidati da due tritoni.

Nella nicchia sinistra si trova la statua dell’Abbondanza e in quella di destra la statua della Salubrità. Il giuoco sorprendente delle acque che scaturiscono spumeggiando dalla scogliera centrale e dalle numerose rocce laterali creano un insieme davvero indimenticabile.

Torna su

Colosseo

È il più famoso monumento della romanità, considerato il simbolo stesso dell’eternità di Roma. Fu iniziato da Vespasiano verso il 72 d.C. e inaugurato da Tito nell’80. Era destinato a pubblici spettacoli e soprattutto ai combattimenti di gladiatori e belve, durati fino al VI sec. Gravemente danneggiato dai terremoti, fu trasformato in fortezza nel medioevo e divenne cava di pietrame nel periodo del rinascimento. Le spogliazioni cessarono nel 1700 per opera di Benedetto XIV e dopo di lui vari Papi provvidero a lavori di riparazione e di sostegno. Il grandioso monumento ha forma di un’ellisse, con l’asse maggiore di 188 m., quella minore di 156 m. e la circonferenza di 527 m.

L’esterno appare intatto nel lato nord-est ed ha 3 ordini di arcate che misurano complessivamente 57 m. L’arena ove avevano luogo gli spettacoli misura 76x46 m. e la cavea era divisa in 3 ordini di gradinate riservate ciascuna ai cavalieri, ai cittadini e al popolo.

Torna su

Basilica di S. Pietro

La più imponente e vasta Basilica della Cristianità, cuore del mondo cattolico, sorge sulla tomba del Principe degli Apostoli, S. Pietro.

Venne eretta da Costantino nel 326; quasi in rovina, nel 1452 Nicolò V diede incarico di riedificarla a B. Rossellino. I lavori iniziarono nel 1506 sotto Giuglio II su progetto del Bramante. Si alternarono alla direzione Raffaello, Peruzzi e Sangallo il Giovane, finché nel 1546 Michelangelo assunse i lavori e diede all’edificio l’impronta del suo genio.

Egli immaginò un immenso corpo a croce greca, dominato da una maestosa cupola, ma per volere di Paolo V, Maderno trasformò successivamente la pianta da croce greca a croce latina, prolungando il braccio anteriore. Il 18 Novembre 1626 Urbano VIII consacrava il nuovo tempio.

La Basilica sorge su una monumentale piazza, capolavoro del Bernini, che nel 1656-67 cinse la sua vasta ellisse di un quadruplice colonnato (284 colonne e 88 pilastri). Al Centro si leva un obelisco alto 25,50 m. trasportato a Roma da Eliopoli sotto Caligola, posto nel circo Vaticano nel 1586 e qui innalzato da G. Fontana.

Torna su



polaroid Sagrato di San Pietro, Vaticano
Sagrato di San Pietro, Vaticano

gallery foto gallery

Benvenuti nel mondo Costa - Parchi Edutainment

Vieni in Romagna
APT servizi

© 2015 Costa Edutainment S.p.a. - Tutti i diritti riservati - CF/P.IVA 03362540100 REA: GE-337946 - Capitale sociale: € 4.457.097,33 Note legali | Privacy | Tel.: +39.0541.736736 | Fax +39.0541.732203 | Credits