salva_btn

Toscana

Siena

Piazza del Campo

Occupa il luogo dell’antico Foro romano e fu in ogni tempo il centro della vita civile di Siena. Ha forma originalissima, a vulva di conchiglia ed è cinta dal Palazzo Pubblico che le fa da sfondo. Questo fu costruito tra il 1298 e il 1342, parte in pietra e parte in cotto, e presenta un corpo centrale più alto a due ali sopraelevate del 1681. In un angolo si slancia agilissima fino a 102 m., la Torre del Mangia, del 1349, che ha il fusto in laterizi e un coronamento marmoreo a beccatelli. Tutt’intorno antichi palazzi in parte merlati e turriti, tra cui spicca il Palazzo Sansedoni del XIV sec., a tre piani.

Al centro della Piazza è la monumentale Fonte Gaia, riproduzione della fontana dovuta a Jacopo della Quercia, ora custodita nel Palazzo Pubblico. La Piazza è teatro della corsa del Palio fin dal 1656. Esso è famoso per l’eccezionale entusiasmo che solleva nella popolazione e per l’interesse folkloristico del corteo, in costumi del 1500. Si disputa due volte l’anno: il 2 Luglio e il 16 Agosto.

Piazza della Cisterna e Piazza del Duomo - S. Gimignano:
La Piazza della Cisterna prende il nome da una duecentesca cisterna che si trova al centro della piazza. È caratterizzata da una serie di celebri capolavori architettonici, la sua forma è triangolare e con il pavimento a mattoni a spina di pesce.

È circondata da storici palazzi: il Palazzo dei Cortesi con la sua alta torre intatta, il Palazzo Tortoli del XIV sec. con le sue bellissime bifore e affiancato dalla Torre Tronca, la Casa Salvestrini del XIII sec., ad ovest le gemelle Torri degli Ardinghelli del XIII sec. La Piazza del Duomo è dominata dalla cattedrale o Collegiata posta su un’alta gradinata. È il centro monumentale di S. Gimignano.

 

Di fronte alla cattedrale si trova il Palazzo del Podestà costruito nel 1239 ed ampliato nel 1337. Il palazzo ha una bellissima loggia e la sua torre detta La Rognosa è alta 51 m., questo era il limite massimo di altezza per i sangimignanesi che volevano innalzare una torre. A sud della piazza si eleva il Palazzo del Popolo con la caratteristica Torre Grossa; a nord si trovano le pittoresche Torri Gemelle dei Salvucci. 

Torna su

Piazza dei Miracoli - Pisa

Torre Pendente: famosa in tutto il mondo per l’eleganza della sua architettura e la singolarità della sua statica. Iniziata nel 1173 e interrotta a causa del cedimento del terreno cui si deve l’inclinazione, fu ripresa nel 1275 da Giovanni di Simone e compiuta, forse, da Tommaso di Andrea di Pondera, verso la fine del XIV sec. Nel lato nord è alta 55, 22 m. e in quello sud 54,52 m. con una deviazione verticale di 4,265 m. Da qui Galileo Galilei effettuò i famosi esperimenti sulla caduta dei gravi. 

 

Basilica: fu iniziata nel 1063 da Buschetto e completata nella facciata da Rainaldo nel 1200. Le tre porte sono in bronzo e dei seguaci del Gianbologna vi hanno scolpito, verso la fine del XVI sec., "Le storie di Maria e del Redentore". La porta si S. Ranieri che ha mirabili ante in bronzo di Bonanno Pisano, nel 1180, è l’abituale ingresso. 


Battistero: fu iniziato nel 1152 da Diotisalvi, continuato nel XIII sec. da Nicola e Giovanni Pisano e compiuto, nella seconda metà del XIV sec., sotto la direzione di Cellino di Nese. Dei 4 portali, notevole è quello di fronte al Duomo.

Torna su

S. Maria del Fiore - Firenze

E' il massimo monumento religioso cittadino improntato a quello stile gotico, di larghe e semplici linee, che fu proprio di Firenze. Fu iniziato nel 1296 da Arnolfo da Cambio e, quindi, alla sua morte venne ripreso in più ampie proporzioni nel 1331 e poi nel 1357 sotto la direzione di F. Talenti. Dal 1420 al 1434 fu montata la Cupola di Brunelleschi coronata dalla lanterna nel 1461.

La facciata è una modesta opera di De Fabris che si ispirò ai motivi dei fianchi; lungo questi si aprono la porta del Campanile e la porta dei Canonici, ambedue del 1300. Interessante è pure la vasta tribuna e la porta della Mandorla dell’inizio del 1400 di stile gotico-rinascimentale, con i rilievi di Nanni di Banco..

Torna su

Palazzo Vecchio - Firenze

Detto anche "della Signoria", fu eretto tra il 1298 e il 1314, secondo la tradizione, da Arnolfo da Cambio. Nel 1500 fu ingrandito per opera dei Buontalenti e del Vasari. Il nucleo primitivo è coronato in alto da un ballatoio merlato, dal quale si slancia, snellissima, la Torre detta "D’ Arnolfo" di 94 m.

Il Palazzo fu sede fino al 1500 del Governo della Repubblica. Dal 1865 al 1871 vi tenne le sue sedute la camera dei Deputati del Regno d’Italia. Dal 1872 è sede del municipio.

Torna su



polaroid Torre pendente, Pisa
Torre pendente, Pisa

gallery foto gallery

Benvenuti nel mondo Costa - Parchi Edutainment

Vieni in Romagna
APT servizi

© 2015 Costa Edutainment S.p.a. - Tutti i diritti riservati - CF/P.IVA 03362540100 REA: GE-337946 - Capitale sociale: € 4.457.097,33 Note legali | Privacy | Tel.: +39.0541.736736 | Fax +39.0541.732203 | Credits